Cucine

Quando mia madre ci dava da mangiare il pane, distribuiva amore

Joël Robuchon

chef

Maxima 2.2

Maxima 2.2 è un sistema progettuale versatile e creativo. Le oltre 80 finiture abbinate ai sistemi di apertura ed alle ante sagomate rendono Maxima 2.2 un progetto unico e trasversale. Tecnologico e architettonico nella versione con profilo in alluminio. Materico nelle sue versioni in essenza con anta sagomata.

Verona

Raccogliere dalla memoria accenni di classe, affascinare con armonie di materiali e colori, permettere di esprimersi attraverso le combinazioni versatili dei componenti. VERONA è tutto questo e qualcosa di più. Declinata nella finitura Juta con top di Marmo diventa palcoscenico della quotidianità con un tocco di stile.

Esauriente nella sua completezza formale, questa composizione non tralascia nulla. Pensili in due altezze, vetrine e vani a giorno. Il piano di lavoro che ospita la zona cottura è ben incorniciato da una serie funzionale di moduli contenitivi. Il lavello trova posto sul bancone diventandone protagonista.

Glass

Innovazione e progetto in questa proposta GLASS dagli elevati contenuti stilistici e formali.

Kerlite grey, vulcano opaco e metallo brunito sono le finiture di questa soluzione compositiva che fa, della ricerca e degli accostamenti cromatici, punti di forza e carattere per i quali tutto si modella e prende forma. Lo snack e la zona giorno fluttuano leggeri su uno spazio di forte raffinatezza e classe.